Chiesa di Agios Spyridon: il luogo di culto più famoso di Corfù

Chiesa Agios Spyridon Corfu

A un isolato dietro al Liston, si trova la Chiesa di Agios Spyridon dedicata al pastore, poi diventato vescovo, a cui si attribuisce il merito di aver salvato l’isola da vari disastri, fra cui l’assedio turco del 1716. Le sue spoglie, portate sul dorso di un asino da Costantinopoli a Corfù nel XV sec., sono all’interno di una teca d’argento a fianco del presbiterio.

La chiesa è riconoscibile dai visitatori appena arrivati a Corfù dall’alto campanile dalla punta di colore rosso e dall’orologio, ed è insieme alla Cattedrale di Santa Teodora la chiesa principale dell’isola.

Costruita nel 1590, la piccola basilica a singola navata è costante meta di pellegrinaggi di fedeli e visitatori. Sul soffitto a cassettoni con cornici di legno dorato splendidi affreschi narrano scene della vita del santo, mentre l’iconastasi marmorea cattura l’attenzione per le sue linee classiche, con un frontone e colonne corinzie che delimitano i dipinti.

La chieda possiede anche tesori inestimabili e offerte votive. Il campanile, il più alto delle isole ioniche, ricorda molto quello della Chiesa di San Giorgio a Venezia.

La Chiesa di Agios Spyridon è visitabile gratuitamente dalle 8.00 alle 21.00.

Cliccate invece sul bottone qua sotto per scoprire quali sono i biglietti e i tour più richiesti a Corfù.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.